Skip to main content

Home / NUTRIZIONE

Ultimo aggiornamento: 07/07/2010

Alimentazione per la montagna

Consigli utili per la vostra nutrizione

Questa sezione web presenta alcuni preziosi consigli per una corretta alimentazione, utile nella vita quotidiana e soprattutto funzionale per affrontare attività sportive in montagna. Buone pratiche per fare in modo che il corpo umano abbia tutti i nutrienti necessari per supportare lo sforzo fisico ed arrivare alla meta!

Stile di vita e regimi alimentari

Evoluzione umana verso l'obesità

La società d'oggi è IPER - ALIMENTATA ma IPO – NUTRITA. Si consumano tendenzialmente troppo sale, grassi, zuccheri, mentre spesso si ingeriscono poche vitamine, fibre, proteine, minerali ed acqua. 

Cosa significa nutrizione e cosa la differenzia dal concetto di alimentazione?

Alimentazione sta a significare tutto quanto il nostro organismo può mangiare, mentre per nutrizione si intende tutto quello di cui il nostro corpo ha effettivo bisogno. 

Scarsa nutrizione

Nella società moderna, sempre più spesso, a causa di uno stile di vita fatto di eccessi di cibo e vita sedentaria, gran parte della popolazione mondiale dei Paesi sviluppati ingerisce quantità di alimenti in eccesso, ma spesso paradossalmente è mal nutrita. Il motivo risiede nella scarsa nutrizione, causa di diversi fattori economici e sociali tra cui:

Migliora la tua nutrizione!

- il buon livello generale di disponibilità economica raggiunto dai Paesi sviluppati che ha incrementato le possibilità di spesa per l'alimentazione;

- la pubblicità nei mass media delle molte aziende dell'industria alimentare che incide notevolmente su consumi alimentari spesso non propriamente corretti;

- la produzione intensiva di alimenti spesso carenti di proprietà nutritive, causate dall'utilizzo di componenti chimici che impoveriscono il cibo di nutrienti essenziali.

In questo scenario, il consumatore spesso si trova senza avere una vera e propria coscienza critica che lo porti a percepire cosa serve o non serve al proprio organismo. Si parla troppo poco di nutrizione e non si educano le persone fin da piccoli: questo rende difficile cambiare le abitudine scorrette di molti. Abitudini malsane che hanno un costo non solo per la salute della persona, ma in termini economici per il Paese.

In media, su 100 decessi per malattia, ben 70 sono causati da cancro, ictus, malattie cardiovascolari. Di queste 70, il 50%, quindi 35 su 100 derivano da problemi alimentari.

La Montagna per il Tuo benessere!

La Montagna fa bene!

L'imperativo quindi per la società moderna è diminuire gli eccessi nell'alimentazione, fare attività fisica all'aria aperta ed integrare con i nutrienti che spesso mancano al nostro corpo.

L’attività all’aria aperta in montagna favorisce la produzione di vitamina D, indispensabile per l’assorbimento del calcio e del fosforo e quindi basilare per la formazione del tessuto osseo e dei denti.

In estate, le temperature non eccessive della montagna consentono di rimanere esposti alla luce solare per un maggior numero di ore, sfruttando al massimo la produzione di questa importante vitamina.

L’ambiente montano è la sede ideale per dedicarsi alla propria salute, al riposo, alle attività ricreative, ad una dieta personalizzata. Fragole, fragoline, mirtilli, ribes, more e lamponi sono ricchissimi di sostanze antiossidanti, ma la montagna offre altri prodotti genuini come le mele, che riducono il rischio di tumori al cavo orale, esofago, colon retto, mammella e ovaie, gli ortaggi che aiutano a depurare l’organismo, le trote ricche di Omega-3, che favoriscono il buon funzionamento del sistema cardiocircolatorio.

Sana nutrizione

In montagna al di sopra dei 1.200 metri, l’aria diventa più rarefatta per via della progressiva riduzione dell’ossigeno. Questa condizione stimola l’organismo a produrre più globuli rossi, favorendo un maggiore apporto di ossigeno ai muscoli con conseguente miglioramento della performance fisica. Non a caso la montagna è l’ambiente preferito per l’allenamento degli sportivi: molte squadre di calcio professioniste di Serie A (come Juventus, Inter, Sampdoria, Napoli, Bologna, Siena, Catania...) soggiornano in Trentino Alto Adige per la preparazione estiva. Un beneficio in quota lo potranno avere anche i soggetti lievemente anemici, come le donne in età fertile con abbondanti cicli mestruali e i bambini.

La montagna è anche una palestra per la nostra mente: stimola i sensi, aiuta a mettere in atto delle strategie, impone il confronto con le nostre capacità e i nostri limiti in base all’età, alle condizioni fisiche e psicologiche.  In questa sezione web potrete trovare interessanti principi di benessere, riguardanti l'alimentazione, l'idratazione ed il benessere.

Una vacanza in montagna, un'opportunità per migliorarsi!

Cogli l'occasione con una vacanza in montagna per favorire l’acquisizione di abitudini virtuose: colazioni equilibrate, buffet di verdure, consumo di frutta e yogurt, plusvalori che certamente giovano a favore dell’alimentazione. Prediligi la cucina montana preparata con prodotti sani e genuini, secondo le antiche ricette tradizionali.Un’occasione per assaporare piatti semplici e per imparare a mangiare meglio!

La montagna è una palestra naturale che si presta a varie attività in qualsiasi stagione. La semplice camminata in quota è ideale per tutti, anche per le persone anziane, i soggetti obesi e i cardiopatici mentre l’arrampicata apporta benefici alla colonna vertebrale. Una corretta attività fisica è efficace nella prevenzione di molte patologie gravi: cardiovascolari e dismetaboliche.

Montagna palestra naturale

L’attività aerobica in quota è ampiamente raccomandata in quanto l’altitudine rafforza ulteriormente i benefici dell’attività fisica. L’ideale è compiere 8.000 passi al giorno, ovvero 5-6 chilometri, contro i 10.000 passi in pianura. In questo modo la pressione sanguigna massima e minima scende di circa 10 mm di mercurio e i grassi vengono metabolizzati più velocemente, riducendo l’accumulo di colesterolo e migliorando pertanto l’attività cardiaca. L’aria più fresca consente tra l’altro di avvertire di meno l’affaticamento, tanto che non è infrequente riscoprirsi alla fine della vacanza con un paio di chili in meno.

Per ulteriori informazioni potete contattare il nostro Esperto di benessere all'indirizzo email: nutritibene@gmail.com