Skip to main content

Home / SCIALPINISMO / Cima Gioveretto, Zufrittspitze

Ultimo aggiornamento: 03/03/2013

Cima Gioveretto, Zufrittspitze

Scialpinistica impegnativa e faticosa, di gran classe.

Itinerario  scialpinistico  di grande spessore sulla costiera occidentale di Val Martello ai confini con la Val d’Ultimo. Necessita  di nevi assestate anche se la sua effettuazione avviene anche in inverno  Alquanto impegnativa la parte finale, alpinistica che presuppone l’uso di piccozza e ramponi (un cordino fisso di circa 10 metri agevola la salita nel tratto sommitale più delicato). Due sono gli itinerari di salita che si dividono a quota 2650 nei pressi del pianoro dei laghi.  IL primo (sotto descritto per la salita) dalla predetta quota segue  il percorso del sentiero estivo nr 17 per poi passare sotto le rocce della Cima Fontana Bianca  e risalire i contrafforti occidentali del  Gioveretto sino ad una sella a quota 3300 che domina l’omonimo  Ghiacciaio (Zufrittferner. Il secondo itinerario, qui descritto per la discesa, una volta ai laghi devia verso nord est (Rossberg) piegando poi a est  sotto i fianchi della Altplittschneid (Cresta Alta) e con un’ulteriore deviazione a sud est risale i ripidissimi pendii  del Zufrittferner (Vedretta di Gioveretto) sino alla sella nei pressi della quale si depositano gli sci. 

Itinerario: Dall'albergo si prende il sentiero circumlacuale per presto abbandonarlo e seguire sulla destra il segnavia n.17. Si percorre un lungo tratto in modesta pendenza in direzione nord est per poi puntare verso est con pendenza crescente. A quota 2200 circa si entra in campo aperto nella bellissima Zufritttal. Dopo una breve contropendenza si attraversa il torrente mantenendosi al centro della valle per risalire un ripidissimo ma ampio pendio in direzione est avendo come riferimento una cima rocciosa piramidale. Ad un certo punto la pendenza diventa più dolce e qui si imbocca una valle sulla destra che punta in direzione della piramide rocciosa. Qui si interseca il sentiero 17 precedentemente abbandonato all’inizio del pianoro della Zufritttal, e si entra in una piana dove si costeggia sulla destra il Lago Giallo, quota 2720 circa. Ora, seguendo sino alla Cima il sentiero 17, si punta in direzione est verso la piramide rocciosa imboccando in modesta pendenza una valletta tra la piramide e due cuspidi rocciose sulla sinistra. Dopo una serie di avvallamenti si arriva di fronte ad un alto e frastagliato crinale roccioso sulla sinistra del quale un ertissimo pendio permette di raggiungere la dorsale in un tratto privo di asperità rocciose. Siamo a quota 3000 circa e alle nostre spalle a sud lasciamo la Weissbrunnspitze e in direzione nord risaliamo un ripido costolone sassoso sovente poco innevato.  Arrivati finalmente in cima con un comodo diagonale in direzione est, destra, si attraversa  la testata del Zufrittferner portandosi ad una sella a quota 3300 circa dove arriva anche il sentiero 140 proveniente dal Lago verde (Gruensee) di Val d'Ultimo. Depositati gli sci si risale faticosamente il crinale est di Cima Gioveretto sfruttando dapprima un ripido canalino e poi, deviando leggermente a sinistra un tratto roccioso. La croce di vetta è ormai in vista. 30 metri sotto la cima una corda metallica consente di superare alcuni tratti di roccia. Panorama strepitoso in ogni direzione.

 Discesa: lungo l'itinerario di salita oppure lungo la Vedretta del Gioveretto., di seguito descritto. Ritornati agli sci e ripercorso un tratto della diagonale verso sinistra ci si  “tuffa”  lungo i bellissimi e ripidi pendii del Zufrittferner tenendosi prevalentemente a sinistra, dapprima con esposizione nord, poi ovest dalla fine della Vedretta di Gioveretto sino ai fianchi del Rossberg, poi sudovest sino al Lago Giallo. Qui leggera contropendenza sino ad intersecare il pianoro a sud del Lago Giallo dopo aver oltrepassato sulla sinistra, sud,  il Lago Verde. Da questo punto in poi si scende per la via di salita. A piedi si ripercorre in circa 15 minuti  la stradina circumlacuale sino al parcheggio.

Percorso Stradale:  dall’uscita autostradale di Bolzano sud si prende la superstrada per Merano sino a Coldrano dove di Prende per la Val Martello risalendola sino alla diga del Lago di Gioveretto.  In totale Km 76.  Vedi Mappa stradale.

Bivio sentiero 17 per Zufrittspitze

ponte prima pianoro Zufritttal

Percorso sino al Lago Giallo

traccia per Gioveretto dopo Lago Giallo

nei pressi del Lago Giallo

Il lungo vallone a nord di Cima Fontana Bianca

la dorsale nord della val Martello

ripido canalone per salire sulla dorsale ovest

verso il crinale ovest del Gioveretto

Ortles e i suoi degni compari

quasi in cima al canalone

risalita erto costolone a sud della Vedretta

Dati  salienti itinerario:

Destinazione: Cima Gioveretto, Zufrittspitze
Valle principale: Val Martello
Gruppo Montuoso: Ortles Cevedale
Paese di partenza: Lago Gioveretto
località di parcheggio: Albergo a sud ovest del Lago di Gioveretto
condizioni viabilità accesso: strada normalmente percorribile con pneumatici da neve
condizioni di parcheggio: sufficienti
quota partenza: 1860 metri.
quota arrivo: 3250.
dislivello salita: 1610 metri.
dislivello discesa: 1610 metri
quota massima: m.3439
esposizione prevalente: ovest  
tempo medio di salita: 5 – 5,30 
Lunghezza andata e ritorno: Km 16,5 circa
difficoltà sciistiche: OS
difficoltà alpinistiche: alte dalla sella alla cima, presenza di un cordino di acciaio nel tratto più delicato.
punti critici per slavine: percorso solo con neve assestata
attrezzatura  necessaria normale attrezzatura sci alpinismo + piccozza e ramponi
periodo effettuazione Fine Febbraio - maggio
adatto a ciaspole ? No per via delle pendenze
varianti in discesa: -
problemi di orientamento: itinerario abbastanza complesso dal grande sviluppo
Cartine: Kompass foglio 069, Silandro e dintorni –. 1/25000.
info turistiche: Associazione turistica Val Martello. Tel 0473 744598
meteo e valanghe: Meteo Bolzano    Meteotrentino. Aineva
   
punti appoggio intermedi: -

Note: la mappa tracciata è del tutto indicativa. Saranno le condizioni del terreno e della neve a consigliare dopo le opportune valutazioni la via migliore da seguire. Si prega di segnalare imperfezioni ed errori al seguente indirizzo: info@veramontagna.it

Scala di difficoltà:
 MS: Medio sciatore, BS: buon sciatore, OS: ottimo sciatore;MSA: medio sciatore alpinista. Presuppone il superamento di pendii non troppo scoscesi e le difficoltà alpinistiche contenute
 BSA: le pendenze sono maggiori, possono arrivare ai 30°-35°su pendii a volte esposti, talvolta  può essere necessario l'uso di corda piccozza ramponi per attraversare ghiacciai, canalini o creste esposte.
 OSA: accentuazione delle pendenze sino ai 40°, 45°, difficoltà alpinistiche sostenute.

Traverso della Vedretta e deposito sci

tratto iniziale canalino per la cima

ultimo tratto in misto

ultimo tratto con cordino metallico

ultimo tratto Via di salita dall'alto

Tratto con il cordino

In vetta al Gioveretto

Valle di Soy

Sulla vedretta di Gioveretto

Discesa verso il Lago Verde

Traccia di discesa verso i laghi




Visualizza Zufrittspitze, Gioveretto in una

Meteo